Primi

Pasta e patate napoletana

Pasta e patate napoletana

di Annalisa Aurioso

Piatto tanto amato dalla nostra cultura tradizionale culinaria campana, la pasta e patate nasce a Napoli nel 1600, è un piatto povero, popolare, per gli ingredienti utilizzati, ma molto sostanzioso. In passato era preparata solo con l'aggiunta di pomodori, altre verdure, scorze di parmigiano, anzi provolone e il lardo; oggi, rivisitata in tante versioni, soprattutto con l'aggiunta della provola. In questo piatto, napoletano per eccellenza, vedrete l'utilizzo della pasta mista la cosiddetta "munnezzaglia", la pasta di recupero. Ecco a voi la ricetta napoletana.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di pasta mista di Gragnano
  • 600 g di patate a pasta gialla
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 100 g di pancetta o gambetto di prosciutto
  • 5 pomodorini del piennolo
  • 1 costina di sedano
  • 1 cipolla ramata
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 piccola carota
  • Basilico
  • Prezzemolo
  • 2 scorzette di parmigiano Parmigiano reggiano
  • Pepe nero
  • Sale

Procedimento

Prepariamo un brodo vegetale con mezza cipolla, mezza carota ed il sedano, portiamo a bollore. In una pentola larga, mettiamo due cucchiai di olio, un battuto di cipolla, prezzemolo e carota e uno spicchio di aglio, facciamo quindi soffriggere il tutto, aggiungiamo il mezzo bicchiere di vino e le patate tagliate a pezzi piccoli e facciamole rosolare, togliamo l'aglio.

Una volta dorate aggiungiamo la pancetta, per fare mantenere sapore, aggiungiamo poi qualche pomodorino tagliato a metà, per dare un po’ di colore e lasciamo poi continuare a soffriggere tutto. Versiamo un po’ di brodo, per fare continuare la cottura delle patate. Questo perché la nostra pasta cuocerà direttamente nelle patate.

Lasciamo ancora sul fuoco per circa 30 minuti, appena le patate si sono ammorbidite e hanno assorbito tutti i sapori, aggiungiamo la nostra pasta.

Quando è quasi al dente aggiungiamo le scorzette di parmigiano. Spegniamo e mantechiamo con formaggio, basilico ed un po’ di pepe e un filo di olio a crudo. Impiattiamo e serviamo ben calda.

Image
Amiamo la cucina del Sud Italia per il suo essere gustosa e ricca di biodiversità, ma anche culla di cultura, storia e storie importanti.
Vogliamo raccontarvelo tutto questo nostro territorio, attraverso la cucina e l’agroalimentare, non perdendo mai di vista bellezze naturalistiche e beni architettonici.

Privacy Policy