Pastiera di Pasqua alla reggina

Pastiera di Pasqua alla reggina

di Rosalba Vazzana

Ingredienti

Per la crema

  • 500 ml di latte parzialmente scremato
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 50 g di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina

Per il ripieno

  •  ½ kg di ricotta freschissima di pecora
  • 1 barattolo di grano precotto
  • 50 g di latte parzialmente scremato
  • 200 g di zucchero semolato
  • 1 fialetta d’essenza di fiori d’arancio

Per la frolla

  • 600 g di farina 00
  • 140 g di burro morbidissimo
  • 4 uova intere
  • 240 g di zucchero semolato
  • 1 scorza di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la glassatura e decorazione

  • 1 uovo sbattuto
  • Zucchero a velo

Procedimento

Per il ripieno

Preparare il ripieno per la pastiera un giorno prima, cominciando con la crema. Mettere il latte in una pentola capiente e aggiungere lo zucchero. Quando il latte è tiepido e lo zucchero è sciolto, aggiungere le uova, l’amido di mais e la vanillina, girando con un cucchiaio di legno sempre nello stesso verso, fino a quando si raggiunge la consistenza desiderata. Spostare la crema cotta in una ciotola di alluminio e far raffreddare mescolando sempre nello stesso verso.

Nella stessa pentola della crema, anche senza lavarla, preparare il ripieno, inserendo il grano precedentemente spezzettato con una forchetta e fatto sgocciolare, aggiungere 100 grammi di zucchero e il latte. Cuocere per 15 minuti circa mescolando sempre e far raffreddare, quindi aggiungere alla crema.

Setacciare la ricotta in una ciotola e amalgamarvi il restante zucchero e l’essenza di fiori d’arancio (o buccia grattugiata di un’arancia) mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungere il composto alla crema con grano e mescolare delicatamente. Far riposare in frigo per un giorno, coprendo la ciotola con pellicola per alimenti.

Per la frolla

Frullare la scorza del limone e lo zucchero in un mixer e mettere da parte. Sciogliere il burro e una volta freddo spostare in una grande ciotola, aggiungere le uova, lo zucchero con la buccia di limone precedentemente frullati, la farina, un pizzico di sale e il lievito per dolci. Amalgamare e lavorare la pasta ottenuta, aggiungendo farina se necessario. Far riposare il panetto e poi stendere su un piano di lavoro. La pasta dovrà essere alta un cm circa.

Preparazione della Pastiera

Imburrare e infarinare le teglie rotonde (circa tre da 24-26 cm di diametro, oppure quattro da 19-20 cm di diametro), e sistemare la frolla nella teglia, poi tagliare la parte in eccesso e lasciare il bordo abbastanza alto. Adagiare il composto di ricotta-crema-grano a cucchiaiate e livellare tutto.

Decorare con strisce di pasta frolla incrociata come per le crostate.

Spennellare la pastiera con un uovo sbattuto e cuocere in forno statico preriscaldato a 150-160 gradi per un’ora circa, finché avrà raggiunto un colore dorato.

Lasciare raffreddare nella teglia e poi spostare in un piatto da portata.

Decorare la pastiera di Pasqua alla reggina con zucchero a velo.

Preferibilmente gustare dopo almeno un giorno di riposo.