adv tutta pagina 2021

I Prodotti

Broccoli antiossidanti

Broccoli antiossidanti

di Francesca Marino

Versatile in cucina, buono e benefico. Sono queste le caratteristiche per cui il consumo dei broccoli è triplicato negli ultimi anni. Conosciuto in botanica come Brassica oleracea italica, si tratta in realtà di un fiore commestibile appartenente alla famiglia delle crucifere, di cui fanno parte anche cavoli, cavolfiori, rape, verze, cavoletti di Bruxelles, ravanelli e rucola.

Originario del Mediterraneo e coltivato in particolare in Sicilia, in Campania e in Puglia a scopo alimentare, oggi se ne commercializzano diverse varietà, come quella calabrese dal gambo spesso, che viene raccolta tutto l’anno anche se il picco della produzione è durante i mesi di gennaio e febbraio, quello romanesco, conosciuto per le foglie esterne croccanti, i cosiddetti baby broccoli, incrocio tra broccoli e cavoli, i broccolini, o i broccoli viola.

Al di là delle tipologie, tutti contengono molto calcio, addirittura il tenore di questo ione nei broccoli (260 mg per 100 g) è ben più alto di quello del latte, risultandone uno degli alimenti più ricchi, secondo soltanto a molti formaggi. Nei mesi di inizio anno sono sicuramente tra gli ortaggi invernali da mettere in tavola: un’ottima materia prima fresca e buona, ma soprattutto di stagione, che depura e disintossica. È ricco di vitamina C e di selenio, una sostanza nutritiva che aiuta a prevenire il cancro, in particolare quello alla prostata, ai polmoni, alla mammella e al colon, e a contrastare gli agenti cancerogeni e le altre sostanze responsabili dell’invecchiamento cellulare. Secondo uno studio del 2008, pubblicato sul Nutrition Research Journal, i broccoli al vapore sarebbero particolarmente efficaci nell’abbassare i livelli di colesterolo, riducendo il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e cancro.

Tra le sostanze responsabili di questa potente azione antitumorale ci sono l’indolo-3-carbinolo e sostanze sulforate che si trasformano in istiocianati capaci di riattivare la funzione del gene p53 oncosoppressore. Queste molecole benefiche sono inattivate dal calore ed è quindi preferibile consumare i prodotti crudi, o leggermente cotti al vapore, tecnica che preserva le sostanze nutrienti. Gli antiossidanti contenuti in questo ortaggio aiutano nella prevenzione di malattie infiammatorie, come anche il diabete. È presente inoltre la luteina, utile alla salute degli occhi e del cuore. I benefici sono tanti anche per la pelle, sia per la formazione del collagene che per la riparazione dei tessuti danneggiati. Altra azione importante è dovuta alla presenza di agenti che promuovono l’eliminazione di alcune sostanze chimiche inquinanti indesiderate dal corpo umano e che assimiliamo ogni giorno. Il sulforafano, contenuto in particolare nei germogli di broccoli, protegge le cellule e favorisce la disintossicazione dell’organo epatico. Le vitamine e i minerali (vitamina K, calcio, potassio e magnesio) svolgono un ruolo essenziale nel mantenimento della densità minerale ossea, rafforzando i denti e combattendo l’osteoporosi. È un ortaggio ipocalorico (circa 34 Kcal ogni 100 g) ricco di fibre che oltre a saziare e ridurre l’appetito, accelerano il metabolismo e contribuiscono al buon mantenimento delle principali funzioni del corpo, risultando ideali per chi è a dieta. Inoltre le fibre promuovono anche la crescita della microflora intestinale, che migliora il potere digestivo.

I benefici del superalimento dalle tante proprietà nutrizionali non finiscono qui: grazie alla vitamina K e alla colina, risulta un toccasana per il cervello migliorando le capacità cognitive, la concentrazione e la memoria, oltre all’azione dell’acido folico che aiuta a prevenire l’Alzheimer e depressione. L’odore penetrante che si sprigiona durante la cottura dei broccoli è dovuto allo zolfo contenuto, ed è possibile limitarlo al minimo spremendo un limone nell’acqua di cottura oppure appoggiando sul coperchio della pentola una fetta di pane imbevuta di aceto bianco.

Image
Amiamo la cucina del Sud Italia per il suo essere gustosa e ricca di biodiversità, ma anche culla di cultura, storia e storie importanti.
Vogliamo raccontarvelo tutto questo nostro territorio, attraverso la cucina e l’agroalimentare, non perdendo mai di vista bellezze naturalistiche e beni architettonici.

Privacy Policy