Via del pepe, fresco e speziato

Via del pepe, fresco e speziato

di Salvatore D’Anna, Bar Manager di Archivio Storico, Cocktail Bar e Ristorante Napoli 

Quasi sempre all’interno dei menu dell’Archivio Storico di Napoli ha trovato posto la ricetta di un punch. Dopo il virale successo del vecchio Babà Punche del 2018, era opportuno proporre una ricetta diversa che contenesse a tratti le caratteristiche di un punch tanto voluto dalla nostra clientela.

Questo drink è una chiara risposta a tutti coloro che non erano sicuri della storia dell’epoca del marinaio nel porto di Napoli che propose un punch al rum vicino ad un baba. I marinai dell’epoca avevano un po’ la funzione che oggi ha internet, facevano girare le notizie e le mode per il mondo, e quindi di sicuro sarà stato più che verosimile che nel porto di Napoli arrivassero navi inglesi con vecchi lupi di mare adusi a bere aguardiente dai caraibi.

Cosa c’entra la via del pepe in tutto questo con Napoli e i marinai inglesi? L’Armata di Mare Borbonica non era seconda a nessuna marina nel Mediterraneo e la flotta Borbonica disponeva di navi anche per i viaggi transoceanici. Per sottolineare quanto la marina napoletana disponesse di una flotta più che valida, abbiamo dedicato il drink alla famosa 1838. In quell’anno la marina napoletana realizzò la prima spedizione in Italia, di navigazione intraoceanica, con il capitano De Bartolo in Malesia per la via del pepe.

Ingredienti

  • 50 ml di mix di rum a lavorazione spagnola e rum speziati
  • 20 ml di triplesec
  • 15 ml di succo di lime fresco
  • Fill di infuso di the, karkade, anice e cannella

Tecnica: build

Bicchiere: high ball

Decorazione: Ciuffo di menta, pepe rosa in grani