Bramble

Bramble

di Sara De Marco

Mora è il nome comune dato al sorosio ottenuto da diverse varietà del sottogenere del rubus e incluso nella categoria dei frutti di bosco. In Campania la specie predominante è il gelso. Ne esistono due varietà diverse: il gelso bianco e il gelso rosso o nero, il secondo è più grande e passa da un colore verde, quando è acerbo, a un colore rosso vivo, a inizio maturazione, a un colore bruno scuro quando matura. Il gelso rosso è una varietà che, essendo gustosa e ricca, viene spesso utilizzata nella preparazione di dolci, gelati e melasse, ma noi abbiamo pensato a un cocktail. Sì, perchè nel 1984, a Londra, un barista di nome Dick Bradsell, ideò un drink ispirato alle sue esperienze d’infanzia, in cui era solito raccogliere le more nell’isola di Wight: il Bramble.

Il nome del cocktail di fatto, in inglese, indica i cespugli di more che non a caso sono l’ingrediente principale. Leggendo la ricetta di Dick Bradsell non potevamo non realizzare lo stesso cocktail ma con la mora tipica delle colline del Vesuvio. Il Bramble fa parte dei cocktail ufficiali dell’I.B.A. (International Bartenders Association) dal 2011.

La ricetta

Ingredienti

  • 4 cl di Gin
  • 1,5 cl di succo di limone fresco
  • 1 cl di sciroppo di zucchero
  • 1,5 cl di liquore di more

Per decorare

  • 1 fettina di limone
  • 2 more

Preparazione

È facile da seguire, basta versare tutti gli ingredienti (tranne il liquore alle more) sul ghiaccio tritato, in un bicchiere old fashion.

Infine versare e mescolare il liquore alla mora nella parte superiore della bevanda in modo circolare.

Guarnire con una fettina di limone e due more.